giovedì 14 agosto 2014

Silvana Di Girolamo (Dinka) - Punta d'estate


Tutto cambia
Nel silenzio apparente
Di un tramonto di rettili di fuoco
Nell'alba di gabbiani stridenti
Tra queste onde di gocciolante afa
Come se l'aria piangesse

Il caldo greve ti da l'immobilità

Un ricordo lontano, perduto
Si affaccia tra le pieghe gualcite
Di una memoria fallace di sentimenti

Non avevo mai vissuto l'estate 
come momento di riflessione

Torno a guardare i miei rettili
Sembrano parlarmi di oggi
Suggeriscono anfratti solitari
Dove restare a mirare 
Le meravigliose incapacità umane


ph dal  web