sabato 6 febbraio 2016

Canto Impossibile - dg Dinka


In quell'attimo che aprì gli occhi 
offrendomi la sua pupilla
persi tutta la mia anima

Spazi senza confini
oscurati da un nero sole

Ed io che mi rotolavo dentro ali troppo reali 
perche non si infrangessero 
al primo incontro con i suoi sogni

Fu tragica fatica di assolo di anime
parimenti selvagge da riconoscersi

E un nascondersi continuo alla luce 
per fuggire nel silenzio solitario della notte 
con battiti all'unisono 
nella perfezione esterrefatta 
di un canto di armonia ancestrale.

Non si sfugge al proprio specchio
specie se ti piace quello che vedi

Ghiaccio e fuoco
Incenso e zolfo


art Kai Fine Art