venerdì 26 dicembre 2014

L'avvocato del diavolo - Discorso finale


Meglio regnare in terra che servire in paradiso


"Avevi ragione su una cosa Kevin: io stavo osservando, era più forte di me, osservavo e aspettavo, non potevo farne a meno, ma non sono un burattinaio Kevin! Io non faccio succedere le cose, non è così che funziona. Libero arbitrio: è come l'ala della farfalla, una volta toccata non si solleva più da terra; io ho solo preparato la scena, i fili te li tiri da solo!"

………..Voglio che tu sia te stesso. Lasciatelo dire: il senso di colpa è come un sacco pieno di mattoni, non devi fare altro che scaricarlo! Per chi é  che ti accolli tutti quei mattoni? Dio... è così? Ti voglio dare una piccola informazione confidenziale a proposito di Dio. A lui piace guardare: è un guardone giocherellone! Lui dà all’uomo gli istinti, ti concede questo straordinario dono, poi che fa? Ti assicuro che lo fa per il suo puro divertimento, per farsi il suo cosmico spot pubblicitario... fissa le regole in contraddizione:, una stronzata universale: guarda, ma non toccare! Tocca, ma non gustare! Gusta, ma non inghiottire! E mentre tu saltelli da un piede all’altro, lui che  cosa fa? Se ne sta lì a sbellicarsi dalle matte risate, perché è un moralista! E’ un gran sadico! E' un padrone assenteista, ecco  che cosa è! E uno dovrebbe adorarlo? No , mai!" 
"Meglio regnare all’Inferno, che servire in Paradiso: non è così? "
"Perché no? Io sto qui col naso  ben ficcato nella terra e ci sto fin dall’inizio dei tempi. Ho coltivato ogni sensazione che l’uomo è stato creato per provare. A me interessava quello che l’uomo desiderava e non l’ho mai giudicato. E sai perché? Perché io non l’ho mai rifiutato, nonostante le sue maledette imperfezioni. Io sono un fanatico dell’uomo ……… sono un umanista! Probabilmente l’ultimo degli umanisti! Chi, sano di mente, potrà mai negare che il XX secolo è stato interamente mio? Tutto quanto Kevin! Ogni cosa! Tutto mio! Sono all’apice, Kevin.  E’ il mio tempo questo. E’ il nostro tempo!