sabato 8 novembre 2014

Luigi Finucci - Era un giorno scuro



Era un giorno scuro
le tentazioni erano alle porte
nessun dolore affiorava alla mente
e gli spettri del passato
giocavano ad imitare le ombre
così stanche
annoiate dal seguire costante
d’una vita tediosa;

Era un giorno scuro
le azioni assomigliavano
più alla costante ragione 
di un uomo vecchio
e mi stupivo del mondo che si apriva
riuscivo a capire il dolore
in anticipo,
eppure mi ci buttavo a capofitto

Era un giorno scuro
il tempo lievitava nel mio dolore
la vita scorreva lenta e serena
e le mie mani
accarezzavano lentamente
la mia disfatta.

ph dal web