venerdì 19 settembre 2014

Andreas Finottis - Solo un altro relitto

ph dal web

Sono il rettile di questa umanità
striscio nei vicoli dimenticati,
piscio nei luoghi affollati
passo inosservato
fra le crepe del muro di questa civiltà
Ho preso a calci nei coglioni il maschio alfa
non ho orgogli, gelosie, invidie.
Sono io
quel derelitto
stonato e sbadato
che ha ammazzato ogni istinto
e tarla le basi
di ogni glorificato stereotipo.
Sono il non esistente
che ha cancellato
ogni stupida forma
d'esistenza.
Rimango
nel mozzicone di sigaretta
annegato nella pozzanghera
con un'altra notte
volata via
e i migliori momenti
in sparse briciole sul marciapiede
mangiate dai piccioni scagazzanti
o schiacciate dalle scarpe d'ordinanza

di gente veloce.