venerdì 12 maggio 2017

Rendimi inesauribile brace - Uri Dinka


Lacrime di infinito
Pioggia di benessere 
Sui talloni del mio andare

Dissetami e ardimi la gola 
Che io mai possa interrompere il rito:
Deglutire e lacrimare

Come gocce che dal cielo
Guardano giù verso il loro mare

Rendimi inesauribile brace
Che solo altra brace potrà attizzare
Senza alzare fumo sulle mie iridi accese

Lasciami tessere percorsi sicuri
Con obiettivi di ineluttabile fato

Distruggi l’inutile e ingombrante fardello
Dei pensieri ammuffiti
Subdoli funghi distesi sul prato
Del mio essere più elevato

Come dei versi perfetti
Sognati per tutta la notte
E poi dimenticati