venerdì 8 gennaio 2016

Negghia - Peppino Impastato - Marta sui tubi




Paisi antichi comu lu tempu
fannu li vegghi a lu cori di la negghia
ma li pinseri vonnu passari
pi taliari se c'è un muru ca ni nega lu futuro

Comu furmichi senza abbentu
chi carrìanu lu furmentu
ammuttamu sulu cu li mani
suli trasi cu li mani
a negghia arrasi

Quannu spunta la matina
accarizzi l'acquazzina
e sta terra s'arrusbigghia
e addiventa meravigghia

Quanti pinseri hannu circatu lu cori di la negghia
quanti vrazza hannu pruvatu ad abbattiri stu muru
quantu cori


Peppino Impastato


.......... * ..........



Paesi antichi come il tempo 

Fanno la veglia al cuore della nebbia 

Ma i pensieri vogliono strada 

Per vedere se c’è un muro che ci nega il futuro 



Come formiche senza avvento 

Che trasportano il frumento 

Spingiamo solo con le mani 

Sole, entra con le mani 

La nebbia spingi … 



Quando spunta il mattino 

Accarezzi la rugiada 

E questa terra si risveglia 

E diventa meraviglia 



Quanti pensieri hanno cercato il cuore della nebbia 

Quante braccia hanno provato ad abbattere questo muro 

Quanti cuori… 



Peppino Impastato