domenica 23 novembre 2014

Polvere - Donatella Maino



Dal basso, dove tra le radici
i fiori si disfano, si formano corpi
con una testa sui due lati,

i profili si sono affilati
e tagliano a spaccare
la luce della luna con fiati freddi:

brevi e acute note d'ombra
che si addensa incombente
ravvolta in fitte pieghe sullo sfondo.

L'inchiostro batte a riva
simile a un dio guerriero
di turbante e zagare avvelenato.

Dove siamo stati è solo polvere.


Immagine Franco Gardiman