giovedì 27 novembre 2014

E poi .....Resti di pizza e telecomando Dinka


Immagine Jurgen Knief


Che brutto ambiente la vita
Vieni espulso su questa terra
E mentre cresci impari
Tutto quel che non devi fare

La città è un intestino maleodorante
Che luccica nelle sue strade buone
Quelle abitate dai rispettabili

Agli incroci non esiste la pietà
Semafori come strumenti di tentata vendita
Estorsione tramite acqua e sapone

Marciapiedi occupati da cartelloni e insegne
Vetrine che promettono quel che non vuoi
Compra Compra Compra
Il mantra non tace ma
Il barbone coi cani lancia in aria
I suoi birilli sorridendo con gli occhi
Lui è lì «ora»
Sta vivendo la sua vita

Lo sento più realizzato
Del bianco polsino che regge il telefonino
Col gomito alzato

Non ha orologi da inseguire
Ma un presente da assemblare
Lui, i suoi cani, la strada
La vita

È sera
Il colletto rigido chiude l’auto nel box
Torna nella sua casa 
Toglie la cravatta
.....................................E poi
Resti di pizza e telecomando