mercoledì 1 ottobre 2014

Francesca Rossetti - Pulisciti.


Hai rivoli di fede
ai lati della bocca.



Non vorrei

- raccogliendone grumi
con la lingua -
ne riaffiorassi il diletto.

Ti è scesa
Non ne avverti il prurito
ai calcagni? 
Ti ci strofini
su quel formicolìo
ormai da mesi. 
Conservi dell'illecito
nello sprofondarci:
i materassi pagani
non sono poi così scomodi
( che se ne accorgano
anche gli angeli? )

Tra pareti sacre
pacate nuance di te
forse
resistono ancora.

(..in debito di quante panche
domenicali? )

Scalcia a terra
quei tuoi talloni impenitenti! 
Sentine trafficare verso l'alto
gl'inni di gloria
di balsamo!

Fede
Falle fare un giro
su ruota panoramica
con un occhio di riguardo
per la croce. 
E
senza battere ginocchio
fai rotulare alle labbra
l'essenza di un Amen.

Lasciati scolpire
fino a quando non ti arrivi
formicolante
di nuovo e
di nuovo ancora
nella carnalità pregna
di te stessa.